venerdì 22 gennaio 2016

ADC SAIPEM ... prepariamoci al banchetto



Buongiorno Signori Trader,
ci voleva proprio un bell'ADC a rinfoltirci le tasche nel più classico degli schemi scanna polli e che rende ricchi solo chi sà quello che fa. (cioè me)
E' un post un pò prematuro perchè ancora non l'ho studiata bene e devo identificare sempre le soglie più interessanti ma lo schema sarà sempre quello.

> sulla notizia : per chi può (io non lo faccio per miei motivi) SHORTARE IL TITOLO a morte e non prendere posizione nemmeno sui diritti.
> durante l'adc : a -30% sul FairValue reale del titolo COMPRARE l'azione e non il diritto.
> prima della fine dell'adc : vendere a + 30% sul FV reale del titolo e comunque NON ARRIVARE ALLA SCADENZA MAI !

prossimamente operatività.
ciauz

NOTIZIA DI OGGI : fonte milanofinanza.it
Un minuto prima dello scoccare della mezzanotte, ieri Saipem ha pubblicato le condizioni sull’aumento di capitale da 3,5 miliardi di euro. Al prezzo di sottoscrizione è stato applicato uno sconto del 37% sul Terp (Theoretical  Ex-Rights Price) delle azioni ordinarie calcolato sulla base del prezzo ufficiale di chiusura di borsa di ieri pari a 5,26 euro.
L’aumento avrà luogo attraverso l’emissione di massime 9.668.363.496 nuove azioni ordinarie prive dell’indicazione del valore nominale con  le stesse caratteristiche delle  ordinarie in circolazione alla data di emissione delle azioni e godimento regolare, da offrire in opzione  nel rapporto di  22 nuove azioni ogni  1 ordinaria e/o di risparmio Saipem detenuta.
Il prezzo di emissione è pari a 0,362 euro per azione, per un controvalore complessivo di 3.499.947.586 euro (1.749.973.793 euro a titolo di capitale e altrettanti a titolo di sovrapprezzo).
I diritti di opzione saranno esercitabili da lunedì  25 gennaio all’11 febbraio 2016 compresi e saranno inoltre negoziabili  in borsa dal 25 gennaio al 5 febbraio compresi.  I diritti di opzione non esercitati entro il termine saranno scambiati in Borsa Italiana entro il mese successivo alla fine del periodo di offerta, per almeno cinque giorni di mercato aperto.
L’avvio dell’operazione è subordinato al rilascio del provvedimento di autorizzazione da parte della Consob, atteso per oggi.
Nel documento pubblicato ieri notte, Saipem ricorda che Eni si è irrevocabilmente impegnata a sottoscrivere tutte le azioni ordinarie di nuova emissione proporzionalmente spettanti alla partecipazione detenuta in Saipem , pari al 42,9% del capitale sociale ordinario”.
Saipem ricorda poi che Eni ha sottoscritto con Fsi (Fondo Strategico Italiano) un contratto di vendita del 12,5% di Saipem, rappresentata da n. 55.176.364 azioni ordinarie. “Fsi ha quindi assunto nei confronti della società un impegno irrevocabile ad esercitare integralmente i diritti di opzione spettanti alle azioni oggetto di cessione”.
Ieri gli analisti di Icbpi ipotizzavano sull’operazione un sconto sul Terp tra il 35% e il 40%, con il prezzo delle nuove azioni compreso fra 0,86 centesimi (sconto del 35%) e 0,18 centesimi (sconto del 40%), ovvero all’interno di una forchetta tra 4,1 miliardi e 19,4 miliardi di nuove azioni che verranno emesse.
Gli esperti citavano il Fondo Strategico Italiano, perché si è impegnato ad acquistare il 12,5% diSaipem da Eni a un prezzo ben più elevato di quello attuale (8,3956 euro per azione), rispetto alla quale il titolo è ora scambiato con uno sconto del 33%.
A questo punto gli esperti hanno scritto che ci potrebbero essere motivi per richiedere uno sconto sul prezzo di Fsi a causa del verificarsi di un evento avverso significativo: i prezzi del petrolio sono infatti diminuiti del 45% rispetto all'inizio di novembre, quando è stato valutato la cessione del 12,5% di Saipem da Eni a Fsi. Tuttavia, concludeva l’analisi di ieri di Icbpi, è anche possibile che Fsi accetti le condizioni già concordate, perché appartiene allo stesso principale azionista di Eni, ossia la Cassa Depositi e Prestiti.
Goldman Sachs International, J.P. Morgan, in qualità di Joint Global Coordinator e Joint Bookrunner, Banca IMI, Citigroup, DeutscheBank MediobancaUniCredit, in qualità di Joint Bookrunner e HSBC Bank plc, BNP Paribas, ABN AMRO Bank N.V. e DNB Markets in qualità di Co-Lead Managers  si sono impegnate in qualità di garanti, “disgiuntamente e senza vincolo di solidarietà tra loro”, a sottoscrivere le azioni ordinarieSaipem eventualmente rimaste non sottoscritte all’esito dell’offerta dei diritti inoptati, al netto dell’importo oggetto degli impegni di sottoscrizione di Eni ed Fsi.
Stefano Cao, amministratore delegato di Saipem, ha commentato: “L’aumento di capitale di Saipem è un pilastro fondamentale del piano strategico della società. In un momento sfidante per l’intero settore energetico, una struttura finanziaria rafforzata rappresenterà un vantaggio competitivo significativo sia a livello commerciale che strategico”.
Cao ha poi ricordato il portafoglio di attività diversificato del gruppo: “Siamo operativi anche nei segmenti di mercato meno esposti all’andamento del prezzo del petrolio (downstream e gas) e in Paesi che prospettano nuove opportunità. Da sempre possiamo far leva su competenze ingegneristiche d’eccellenza. A questo si aggiunge l’incisivo programma di razionalizzazione e riduzione dei costi, necessario per far fronte all’attuale contesto di mercato, che già nella seconda metà del 2015 ha registrato importanti progressi verso l’obiettivo di 1,5 miliardi entro il 2017”.
Il consiglio di amministrazione ha inoltre approvato ieri il “tiraggio” dei fondi oggetto dei contratti di finanziamento sottoscritti il 10 dicembre scorso da Saipem e da Saipem Finance International B.V. con un pool di banche, “nella misura necessaria a consentire l’integrale rimborso dell’esposizione debitoria per cassa di Saipem e delle sue controllate nei confronti del gruppo Eni, tenuto anche conto dell’impiego dei proventi dell’aumento di capitale”.




14 commenti:

silmau ha detto...

Durante AD non si può SHORTARE il titolo

francesco d'atri ha detto...

Scusa Parrà, ma il -30% sul fair value reale, a che quotazione corrisponde?
Grazie

Parra ha detto...

x silmau ..... DURANTE non è venerdì o prima ancora visto che la notizia dell'adc c'è da 2 mesi .....
e comunque ho già detto che io non la faccio l'operazione short (per scelta mia)

x francesco .... e GRAZIE AL CAZZO ... ma l'avete letto il post ? .... il fv lo calcolo io e ci sto lavorando ....

minchia che golosità gente che avete ....
ciauz

francesco d'atri ha detto...

ADC SAIPEM: secondo te, allora, dopo aver venduto a + 30 del FV, ci si potrebbe (potendo) posizionare SHORT? E se fosse ciò plausibile, secondo te, quale potrebbe essere il momento migliore? Il 5, l'8 o l'11 febbraio? O quale?
Grazie

Parra ha detto...

allora francesco, io non calcolo o guardo il TEMPO .... calcolerò dei prezzi e poi opererò aspettandoli ..... non mi interessa se ci mette 1 ora o un mese o non ci arrivi mai .......... io mi fisso un prezzo e lì opererò .... nel mio caso voglio calcolare il fv .... faccio -30% e lì lo aspetto studiando anche un pò il grafico .... se ci arriva mi metto long e venderò solo a +30% sul fv ... ma comunque venderò prima che finisca l'adc.
ciauz

Parra ha detto...

segnalo ai detentori di parrasystem ... incrocio in corso .... occhi aperti anche se servono le dovute conferme.
ciauz

acargi ha detto...

nooooooooooooooo

Parra ha detto...

segnalo ai detentori di parrasystem .... incrocio fatto e candela che conferma

nel frattempo ho fatto i compiti ... personalissimo fairvalue sulle azioni saipem ante adc ma aggiornato ai valori di oggi : 0,40 circa
- ai lettori del blog l'operatività conseguente ...
- ai lettori di parraletter venerdì arriverà operatività dettagliata al centesimo.

ciauz

Parra ha detto...

PARRALETTER INVIATA con un giorno d'anticipo (per ovvi motivi)

francesco d'atri ha detto...

Buondì Parrà, preso nota su SAIPEM....
Non so se chiedo troppo, ma mi piacerebbe conoscere il tuo punto di vista su MPS. Ormai in rete si legge di tutto. Grazie

Parra ha detto...

francesco ..... su mps ho fatto studi e controstudi .... sinceramente .... sono giunto alla facile opinione che è meglio non tradarla .... c'è molto altro sul mercato che può dare soddisfazione e non è soggetto a mille elocubrazioni mentali.
ciauz

vanguard7 ha detto...

ciauzzzz
su mps ,come su altri titoli,aspetto island reversal (come la candela del 9 sett 2015 e lo short era un rigore a porta vuota)) : da lì long tutta la vita.per chi ha cuore forte e vuol speculare su un qualsiasi titolo in un trend ribasssita da parecchi giorni entrare sopra il max della candela del giorno prima con stop sotto il minimo della stessa.guardate i grafici storici e vi renderete conto che il + delle volte funziona.ciauzzzz
parrasystem ? funziona se il terend è ben definito se no i falsi segnali sono all'ordine del giorno.
riciauzzzzz

Parra ha detto...

oddio ....ha parlato van ...... rendiamogli omaggio come ad un dio !

Parra ha detto...

devo prendere atto che il gas ha ormai completato la seconda spalla e quindi sotto non ci andrà e si avvia allegramente verso la neck per confermare o meno il testa spalle .... prendiamone atto e comportiamoci di conseguenza
ciauz e buon weekend